Agevolazioni fiscali per il risparmio energetico

 Bonus ristrutturazioni casa al 50%

L’aliquota relativa alla detrazione IRPEF delle spese sostenute per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio sale dal 36 al 50%.
A partire dal 26 giugno 2012, la percentuale del 36% per le ristrutturazioni aumenta al 50%. L’importo massimo di spesa sale da 48.000 a 96.000 euro per ogni unità abitativa.
La nuova aliquota del 50% è applicabile a tutti gli interventi (di manutenzione straordinaria e, per le parti comuni degli edifici, di manutenzione ordinaria) effettuati fino al 30 giugno 2013.

Adempimenti per il riconoscimento della detrazione d’imposta del 50%

Per usufruire della detrazione IRPEF del 50% (ex 36%) il contribuente è tenuto ad osservare una serie di obblighi:

  • Non è più richiesto l’invio della comunicazione preventiva di inizio lavori al Centro Operativo di Pescara dell’Agenzia delle Entrate.
  • Nel caso di lavori su parti comuni, ogni condomino potrà detrarre la proprio parte: è sufficiente disporre di apposita certificazione in cui l’amministratore di condominio attesta di aver adempiuto a tutti gli obblighi previsti.
  • Prima dell’inizio dei lavori, il committente dovrà inviare all’Asl la notifica preliminare di inizio lavori solo per cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese, anche non contemporaneamente.
  • Dovrà fornire all’impresa una dichiarazione di responsabilità per l’applicazione dell’Iva agevolata (10%).
  • Dovrà effettuare il pagamento a mezzo bonifico bancario o postale da cui risulti la causale del pagamento.
  • ATTENZIONE: fa fede la data del bonifico: quindi i bonifici effettuati tra il 26 Giugno 2012 e il 30 Giugno 2013 usufruiranno della detrazione del 50% (anche se relativi a lavori in corso o già terminati).
    Non è rilevante quindi nè la data di inizio o di fine lavori, nè la data di emissione della fattura.
  • IMPORTANTE: se il bonifico non verrà compilato con i giusti riferimenti utili alla banca, la detrazione decade!
  • Dovrà conservare le fatture con la ricevuta dei bonifici di pagamento effettuati.
  • Le fatture dovranno essere intestate allo stesso soggetto che richiede la detrazione.
  • Nella dichiarazione dei redditi, il singolo condomino dovrà limitarsi ad indicare il codice fiscale del condominio.
Share Button

I commenti sono chiusi.