Isolamento Termico mediante Insufflaggio

Materiali

Sul mercato esistono diversi tipi di materiali isolanti che si prestano ad essere insufflati. Per scegliere il miglior isolante è importante considerare le sue proprietà in termini di

Conducibilità termica “λ”, più piccolo è il valore della λ maggiore sarà il potere isolante del materiale insufflato. Di conseguenza, per ottenere un ottimo isolamento termico, conviene utilizzare materiali con bassa conducibilità termica.

Resistenza di diffusione al vapore “μ”, più piccolo è il valore della μ maggiore sarà il potere traspirante del materiale. Un buon materiale isolante deve essere quindi molto traspirante per ridurre quanto più possibile la condizione che si crei condensa all’interno degli ambienti particolarmente umidi come cucine, camere da letto e bagni.  

Sfasamento termico “ore” ovvero il tempo impiegato dall’onda termica per oltrepassare il materiale isolante e quindi raggiungere gli ambienti interni dell’abitazione. Ad esempio, i materiali ad elevato sfasamento termico permettono, soprattutto durante il periodo estivo, che il picco di calore esterno possa giungere all’interno dell’immobile solamente dopo molte ore quando oramai, basta raffrescare l’ambiente semplicemente aprendo le finestre.

Resistenza all’acqua e umidità, ovviamente il materiale insufflato non deve temere l’umidità a causa, per esempio, di infiltrazioni in quanto a contatto diretto con fondamenta o mura controterra dell’edificio.

Non commestibile a insetti e roditori altrimenti, negli anni, a causa del continuo deterioramento, il potere coibente viene drasticamente ridotto e di conseguenza, il comfort abitativo compromesso.

Non tossico e resistente al fuoco. Per ovvie ragioni sia ambientali che di sicurezza delle persone che vivono all’interno dell’edificio.

Scorrevolezza, questa caratteristica non deve essere sottovalutata in quanto, molte intercapedini sono “intasate” ad esempio da materiale isolante posato ai tempi della costruzione che si è mosso oppure, caso peggiore, da materiale di cantiere ivi gettato. In presenza di questi ostacoli, è fondamentale ricorrere a materiali isolanti molto scorrevoli che possono introdursi in modo omogeneo senza creare dei “tappi” nella struttura.